Vaccineide, consigli per luso - Massaggi Emozionali a Torino

ARTICOLI

Vaccineide, consigli per l'uso

Attualità - 28/05/2021 04:21 - Autore: baronfalchetto -

A beneficio di chi ne abbia voglia riassumo l'essenziale di  quanto apparso  sul Corriere Medico nei giorni scorsi
Tutti e quattro i vaccini usati in Italia (Pfizer, Moderna, AstraZeneca e Johnson & Johnson) iniziano ad avere un effetto protettivo 7-10 giorni dopo la prima dose, effetto che aumenta nel tempo . In base alla pubblicazione del 27 aprile sulla rivista scientifica British Journal of Medicine (BMJ), dopo  28 giorni  si nota l’efficacia della prima dose (che nel caso di AstraZeneca continua in seguito a salire). Anche per Johnson & Johnson, il vaccino a una sola dose, l’efficacia maggiore si riscontra a 28 giorni dall’inoculazione. Dopo la prima dose la possibilità di avere un’infezione sintomatica è ridotta del 60-70% e la possibilità di sviluppare una malattia da Covid che porti in ospedale è ridotta dell’80%. Sono i dati del BMJ su Pfizer e AstraZeneca, ma negli Usa (dove Pfizer è utilizzato accanto a Moderna) il dato è stato calcolato su operatori sanitari e over 65 anni che, rispettivamente, mostrano una riduzione del contagio sintomatico dell’82% e del 64%. L’efficacia di Johnson & Johnson è del 66,9% per Covid sintomatico e sale all’85,4% riguardo ai casi di malattia grave.
L’efficacia dei vaccini contro il coronavirus misura la riduzione di Covid sintomatico o grave, perché questo era l’effetto che si voleva dai vaccini.. Uno studio specifico, svolto sempre in Gran Bretagna, ha misurato questa riduzione in famiglie dove fosse presente  anche un positivo non sintomatico  (il caso più pericoloso) e la trasmissione si è dimezzata. In un nuovo studio (sempre in UK e sempre sui due vaccini) si parla di una riduzione del 65%.
Domanda frequente e di attualità: se mi ammalo dopo la prima dose rischio lo stesso di andare in ospedale?     Questo rischio   si riduce di circa l’80% dopo anche solo una dose di vaccino (a distanza di circa 28 giorni dal giorno dell’inoculazione).
Se la seconda dose di vaccino capita in mezzo alle vacanze, varrebbe la pena fare solo la prima dose, o è meglio aspettare e fare tutto a settembre?
È fondamentale fare almeno la prima dose, perché, come scritto sopra, è molto protettiva nei confronti di me stesso e degli altri. Inoltre, spostare la seconda dose anche oltre il tempo stabilito (quindi dopo le vacanze), dal punto di vista immunologico non è un problema. Aspettare 2-3 mesi non cambia niente. L’unico consiglio medico è quello di non ritardare la seconda dose oltre i sei mesi: c’è comunque molto tempo per organizzarsi e farla.
 
(

ALTRI ARTICOLI CHE TI POTREBBERO INTERESSARE

Attualità - 09/03/20
Autore: catrina
Piace a - Commenti: 42
Facciamo diventare virale questo messaggio, inviatelo a tutti. Impariamo a capire che questa è una lotta contra le nostre a
Attualità - 12/01/20
Autore: amabel
Piace a - Commenti: 7
C'era una volta,  e una volta non c'era,  una specie di donna che si mise a danzare davanti alla dea Demet
Non perdere l'occasione per visitare tutti i nostri siti: Massaggi Emozionali in Brianza, Massaggi Emozionali a Torino, Massaggi a Milano